Un’agenzia di gestione immobiliare della costa atlantica francese prolunga l’alta stagione grazie a Airbnb

Scritto da Airbnb

Istantanea

  • Numero di alloggi che gestisce: 120
  • Prima pubblicazione di un annuncio su Airbnb: 2018
  • Risultato chiave: le prenotazioni nelle mezze stagioni sono raddoppiate
  • Altri risultati: le prenotazioni con Airbnb ora rappresentano il 25% del totale

 

Il turismo è fiorito tardi a Vieux-Boucau-les-Bains. Fino agli anni ’80, questa sonnolenta cittadina di 1.500 abitanti sulla costa sud-occidentale della Francia era ancora una perla nascosta, anche se le vicine città costiere pullulavano di turisti durante i mesi estivi. Al giorno d’oggi, però, sono circa 20.000 i visitatori che ogni anno si riversano a Vieux-Boucau nei mesi di punta, luglio e agosto.

 

Aupa Immobilier, un’agenzia immobiliare e di gestione immobiliare, ha sfruttato il boom turistico di Vieux-Boucau negli ultimi otto anni costruendo un’attività fiorente che gestisce circa 120 appartamenti e case in affitto. A luglio e agosto registrano quasi sempre il tutto esaurito, con ospiti provenienti da diversi siti di prenotazione internazionali e servizi francesi di affitto per le vacanze.

 

Parlando con gli ospiti negli ultimi anni, però, il personale dell’agenzia ha compreso che nel mercato si è verificato un importante cambiamento. “Sono sempre di più le persone che si rivolgono subito a Airbnb per pianificare le proprie vacanze”, afferma Marie Picherit, responsabile degli affitti per Aupa negli ultimi cinque anni. “È diventato il sito Web principale per prenotare alloggi per le vacanze. Non potevamo non provarlo”.

"Sono sempre di più le persone che si rivolgono subito a Airbnb per pianificare le proprie vacanze", afferma Marie Picherit, responsabile degli affitti per Aupa negli ultimi cinque anni. "È diventato il sito Web principale per prenotare alloggi per le vacanze. Non potevamo non provarlo".

Marie Picherit, Aupa

A partire dall’inizio del 2018, Aupa ha iniziato a pubblicare i suoi alloggi su Airbnb. Gli effetti non si sono fatti attendere. Durante l’alta stagione di luglio e agosto, il tasso di occupazione, che era già elevato, è salito ulteriormente. Quello che ha sorpreso piacevolmente Aupa, però, sono stati i risultati in altri periodi dell’anno.

 

L’anno scorso Airbnb ha portato all’agenzia un flusso costante di ospiti al di fuori dei mesi estivi. Sono in particolare le prenotazioni fra maggio e giugno e fra settembre e ottobre a essersi più che raddoppiate, quasi da un giorno all’altro. “Offrire i nostri alloggi su Airbnb ci ha permesso di prolungare l’alta stagione”, afferma Marie. “Anche i proprietari sono molto soddisfatti, naturalmente”.

 

Non è difficile capire perché un numero crescente di turisti si sia innamorato di Vieux-Boucau. La città è situata all’estremità meridionale di un tratto di spiagge sabbiose e incontaminate. Questo rende Vieux-Boucau una location popolare per tutti i turisti, dai surfisti desiderosi di cavalcare le onde dell’Atlantico alle famiglie con bambini piccoli, attratte dalle acque più calme di una vicina laguna. La maggior parte soggiorna una settimana e due, con una permanenza media di 11 giorni.

Il passaggio a Airbnb, che ora rappresenta circa una prenotazione su quattro di Aupa, è avvenuto senza intoppi. Anche se alcuni ospiti sono rimasti sorpresi dal fatto che la loro prenotazione Airbnb fosse gestita da un’agenzia immobiliare e non dal proprietario dell’alloggio, Marie e i suoi colleghi si sono impegnati a soddisfare le loro aspettative in termini di ospitalità.

 

“Quando riceve una prenotazione, il personale Aupa invia un messaggio agli ospiti per presentarsi”, ci spiega Marie. “È un modo di dimostrare che siamo professionisti e che siamo sempre disponibili in caso di problemi. Spieghiamo sempre agli ospiti che li accoglieremo con la stessa cordialità che offrirebbe loro un proprietario”.

 

Man mano che un numero sempre maggiore di agenzie di gestione immobiliare passa a Airbnb, le domande degli ospiti diventano sempre meno frequenti.

Dal punto di vista logistico, per Aupa il passaggio a Airbnb è stato indolore. L’agenzia gestiva già i suoi annunci e i suoi ospiti su una popolare piattaforma francese che offre collegamenti con vari siti di prenotazione, tra cui Airbnb.

 

“È stato davvero facile pubblicare i nostri annunci su Airbnb”, afferma Marie.

 

Aupa si sta impegnando per attirare un numero maggiore proprietari di case: il suo successo con Airbnb rappresenta sicuramente una forte attrattiva. Le prenotazioni per la stagione 2019 sono iniziate e il livello di interesse è già pari a quello dello scorso anno. “E speriamo di migliorare ancora”, dice Marie. “Siamo discretamente ottimisti”.